Abitudini quotidiane che privano il corpo di vitamine e minerali

Anonim

Ti senti stanco, senza energia e soffri di dolori muscolari?

La maggior parte delle donne si lamenta spesso di questi sintomi, ma non riescono a identificare le cause.

Prima di temere che sia una malattia, considerala semplice come abitudini quotidiane che nascondono trappole insalubri.

La dottoressa Sarah Brewer, una nutrizionista medica, mette in guardia sulle abitudini salutari che gravano sul corpo esaurendo le riserve di vitamine e metalli preziosi.

Tè e caffè

I composti che contengono, come i tannini nel tè e l'acido clorogenico nel caffè, legano molti minerali presenti negli alimenti e negli integratori, riducendo il loro assorbimento.

Ad esempio, il caffè può ridurre l'assorbimento di ferro fino all'80% se consumato entro un'ora dopo un pasto.

Queste bevande riducono anche l'assorbimento di altri metalli come zinco, magnesio e calcio.

Gli alimenti e le bevande caldi distruggono anche i batteri che si trovano negli integratori alimentari o nelle bevande.

Cosa fare

In generale, è bene bere acqua con i pasti e quando si assumono integratori o medicinali, a meno che il medico non le abbia dato indicazioni diverse.

Permettetemi un'ora prima e dopo aver preso un integratore di vitamine o probiotici per bere o mangiare qualcosa di caldo se non volete uccidere i batteri buoni in loro.

Fibra vegetale

Composti presenti in cereali integrali, come legumi, noci, semi, ecc. legare all'intestino i metalli, in modo che non vengano assorbiti. Questo può ridurre l'assunzione di ferro non ematico, che si trova nelle verdure, cereali, fagioli e legumi. Può anche ridurre l'assorbimento di zinco, calcio e manganese.

Cosa fare

Se segui una dieta ricca di fibre, assicurati di assumere abbastanza calcio, ad esempio. da latte e latticini, broccoli e noci.

La vitamina C (ad es., Succo d'arancia) può anche migliorare l'assorbimento del ferro non emico.

contraccettivi

Non è stato completamente chiarito, ma secondo molti studi, incluso un rapporto dell'Organizzazione Mondiale della Sanità, i contraccettivi possono ridurre i livelli di acido folico, vitamine B2, B6, B12, C ed E, ma anche magnesio, selenio e zinco . Gli esperti ipotizzano che ciò possa essere dovuto alla ritenzione di liquidi.

Estrogeni e altri ormoni contenenti contraccettivi influenzano i reni e il modo in cui regolano i livelli di liquidi salini e corporei.

Inoltre causano la ritenzione che può diluire la concentrazione di sostanze nutritive nel sangue.

Ci sono preoccupazioni che la pillola riduce l'assorbimento di vitamine come l'acido folico e aumenta la sua eliminazione attraverso i reni. Questo può portare a carenze dietetiche, in particolare l'acido folico, che aumenta il rischio di anomalie fetali.

Bassi livelli di vitamina B2 sono collegati al mal di testa delle donne che assumono contraccettivi.

Fonte: MailOnline

Messaggi Popolari

Per Saperne Di Più