EOPTY: non consegnano gli edifici di Vyronas

Anonim

Tutto, tranne che facile e indolore, sta finalmente sviluppando la storia con la chiusura della Polyatria, nonostante le assicurazioni del Ministro della Salute che le cose si evolvono in modo fluido e in accordo con il design.

Tutto, tranne che facile e indolore, sta finalmente sviluppando la storia con la chiusura della Polyatria, nonostante le assicurazioni del Ministro della Salute che le cose si evolvono in modo fluido e in accordo con il design.

I dirigenti delle fazioni municipali del comune di Vyronas, in una riunione straordinaria, hanno preso la decisione di non consegnare gli edifici di EEOPY, i macchinari e il materiale. I leader si sono lamentati con la leadership del Ministero della Sanità "sugli approcci inaccettabili" che sono seguiti, mentre dichiarazioni pubbliche e impegni del ministro responsabile della conservazione delle pratiche mediche stavano procedendo alla chiusura delle pratiche mediche. In una dichiarazione, sostengono che "la nostra mossa potrebbe avere caratteristiche simboliche, ma riecheggia la nostra chiara volontà di resistere alle procedure che minacciano la salute di migliaia di nostri concittadini e il tentativo di degradare i servizi di salute pubblica".

È stato quindi deciso lunedì 24 febbraio una riunione congiunta del consiglio comunale con i rappresentanti della città e i rappresentanti della comunità medica al fine di determinare il loro ulteriore atteggiamento. All'incontro erano presenti il ​​sindaco di Vyronas Nikos Hardalias e i leader delle fazioni municipali "Vyronas - Clean Choice" Panagiotis Konsoulas, "Iniziativa municipale di Byron Peace Initiative" Akis Katopidis, "Cittadino lasciato offrendo Byron" Anastasios Goudelis, "Cittadino si muove Byron - Hope Force Alexis Sotiropoulos e l'ufficiale di politica sociale e solidarietà del Comune e capo del partito New Age Vyronas Christos Gogos.

Messaggi Popolari

Per Saperne Di Più