EOPY: "finestra" temporanea per gli operatori sanitari che non saranno contratta

Anonim

La scadenza per la presentazione di proposte e osservazioni da parte degli operatori sanitari (logopedisti e ottici) all'EOPY scade martedì 24 gennaio, con l'obiettivo di avviare nuovi contratti pianificati dalla direzione dell'Agenzia.

Di Natassas N. Spagadorou

Ciò significa che dal 25 gennaio inizierà il nuovo status di contratto EOPYY e le persone assicurate dovranno avvalersi degli operatori sanitari convenzionati per non pagare (servizi, prodotti e materiali di consumo).

I logopedisti (e in particolare le associazioni e le associazioni di scienziati professionisti e persone giuridiche che forniscono servizi di "Educazione speciale" a bambini, adolescenti e famiglie), come abbiamo scritto molte volte, reagiscono fortemente al testo delle convenzioni, sottolineando che sono frettolosi e mentre si lamenta dell'approccio di EOPYY e del Ministero della Salute.

Con i nuovi contratti pianificati dall'amministrazione EOPYY, secondo i rappresentanti dell'industria, la redditività di 2.000 - 2.500 imprese operanti nel campo dell'istruzione speciale è minacciata.

Gli ottici, d'altra parte, hanno tenuto ieri la loro assemblea generale e la linea che dominava era l'industria per esaminare in silenzio i nuovi contratti con l'Agenzia.

Le informazioni sicure dell'EOKYY affermano che se alcuni fornitori non stipulano contratti con l'Agenzia, vi sarà un periodo temporaneo per il quale si applicherà l'indennità, il che significa che i genitori che usano i professionisti dell'educazione speciale non saranno appesantiti e non avranno difficoltà fornitori. Da parte dell'Organizzazione, non è chiaro cosa sia questa finestra temporale, ma è certamente una mossa importante che condanna la leadership di EOPYY non affrontando le questioni critiche riguardanti genitori e figli (parlando del problema di educazione speciale).

Secondo logopedisti, "Migliaia di famiglie sono nell'aria per quanto riguarda il proseguimento del trattamento speciale dei loro membri (bambini e adulti) perché non sanno cosa fare il prossimo mercoledì - l'EOPYI ha annunciato che su 25 A gennaio non saranno ammesse richieste di risarcimento dei costi e richieste di risarcimento da parte di persone assicurate, ad eccezione degli studiosi specializzati in scienze dell'educazione, se si contraggono con l'Agenzia tramite il sistema di presentazione elettronica.

Va notato che il termine "trattamento speciale" descrive le terapie specifiche dirette principalmente, ma non esclusivamente, a bambini e adolescenti - spesso ai loro genitori - con disordine linguistico, disabilità dell'apprendimento, ritardo mentale, disturbi sensoriali (deficit uditivo, visione ridotta), disturbi mentali e difficoltà motorie. Si stima che si riferiscano al 10% della scuola materna e al 7% della popolazione scolastica (cioè più di 100.000 bambini ).

La Panhellenic Association of Private Clinics afferma di essere pienamente d'accordo con ogni sforzo dell'amministrazione EOPYI per razionalizzare i costi e ridistribuire le proprie risorse finanziarie limitate esistenti sulla base delle effettive esigenze dei pazienti e aggiunge:

"Lo spreco e gli eccessi del passato devono essere eliminati nel difficile clima economico di oggi aderendo al sistema di prescrizione e controllo online delle spese e alla liquidazione di tutte le spese sostenute e di qualsiasi servizio fornito e, come abbiamo chiesto ripetutamente, in tempo reale. Crediamo che lo stesso modo di presentare e controllare le spese dovrebbe valere anche per il sistema sanitario pubblico, perché le risorse dell'EOPY provengono dai soldi dei contribuenti greci "finiscono i rappresentanti delle cliniche private, inviando un chiaro messaggio che sono d'accordo con i movimenti dell'EOPY.

Messaggi Popolari

Per Saperne Di Più