In che modo il tuo ... portafoglio influisce sull'aspettativa di vita

Anonim

Che cosa fa uno studio sulla relazione reddito-a-cuore e sulla mortalità prematura?

La perdita di reddito può quasi raddoppiare il rischio di malattie cardiovascolari e morti premature per qualsiasi causa. Questo è uno studio della Scuola di Medicina dell'Università di Miami in Florida, pubblicato sull'American Circulatory Journal of Cardiology.

Lo studio non ha esaminato il cambiamento di reddito in un dato momento - come è avvenuto in altri sondaggi - ma ha osservato i cambiamenti dei redditi dei partecipanti a una profondità di 15 anni. I dati sul reddito senza tempo sono stati analizzati per circa 4.000 persone di età compresa tra 23 e 35 anni.

I ricercatori, guidati dall'assistente professor Tali Elfish, hanno scoperto che coloro che avevano grandi riduzioni di reddito avevano un rischio di morte prematura superiore almeno al 6%, mentre il dato per coloro che avevano perso poco o nessun reddito era del 3, 4%. Rispettivamente, i risultati riguardavano il rischio di malattie cardiovascolari.

In queste circostanze, i ricercatori sostengono che l'instabilità economica osservata all'inizio dell'età adulta può essere considerata un fattore predisponente per le malattie cardiovascolari e la mortalità prematura.

Le donne, secondo lo studio, sono più a rischio perché hanno maggiori probabilità di subire improvvisi "alti e bassi" nelle loro entrate individuali.

Ulteriori ricerche sono proposte sul meccanismo che collega il reddito alla salute.

Messaggi Popolari

Per Saperne Di Più