"Scudo" contro la demenza del vino

Anonim

Un bicchiere di vino il giorno che fa il neurologo? Le persone che non bevono affatto alcolici come persone di mezza età, specialmente senza vino, sono a maggior rischio di sviluppare demenza nei loro anziani rispetto a quelli che consumano moderatamente, secondo un nuovo studio britannico-francese.

L'astinenza totale da alcol è associata ad un aumento medio del 45% della probabilità di demenza, rispetto a chi beve fino a un anno e mezzo di vino a settimana. Ma se bevi di più, il rischio di demenza aumenta nel tempo.

E più beve dopo un limite, la probabilità di demenza sta aumentando. Questo limite è di 14 unità di alcol a settimana. Poiché un'unità equivale a 10 ml o 8 grammi di alcool puro, circa tre unità di alcol sono contenute in un grande bicchiere di 250 ml di vino (quasi un terzo della bottiglia).

Ricercatori presso l'University College di Londra (UCL) e l'Istituto francese di salute INSERM, guidati dall'epidemiologo Severein Sabia, che ha pubblicato il British Medical Journal, hanno pubblicato dati da 9.087 persone di età compresa tra 35 e 55 anni., di cui 397 hanno avuto demenza in 23 anni.

Si è riscontrato che più lungo è stato l'astinenza assoluta dall'alcol di una persona, maggiore è il rischio di demenza successiva. Quindi coloro che non hanno messo una goccia di alcol in bocca ben prima della mezza età, avevano il 67% di probabilità in più di demenza.

"Abbiamo dimostrato che sia l'astinenza alcolica a lungo termine che l'eccessivo consumo di alcolici possono aumentare il rischio di demenza", hanno affermato i ricercatori e hanno osservato che la prevenzione dovrebbe essere una priorità dato che i casi di demenza globale dovrebbero triplicare entro il 2050.

Lo studio ha anche scoperto che coloro che sono totalmente assenti dall'alcol sono maggiormente a rischio di diabete e malattie cardiache, due malattie che sono un fattore di rischio per la demenza. Alcuni studi precedenti hanno anche dimostrato che il consumo moderato di alcol riduce il colesterolo e la pressione sanguigna, proteggendo così dal diabete e dai rischi cardiovascolari.

Tuttavia, i ricercatori hanno affermato di ritenerlo prematuro consigliare a chiunque non beva alcolici, iniziare a bere, soprattutto se hanno una storia di alcolici pesanti in passato. Hanno anche sottolineato che anche un basso consumo di alcol può aumentare il rischio per altre condizioni come il cancro, quindi è difficile credere ufficialmente come bere completamente sicuro.

"Non siamo ancora al punto in cui possiamo dire che il consumo di alcol fa bene al cervello, ma è positivo che abbiamo identificato una" soglia "oltre la quale le probabilità di demenza aumentano", ha detto Sabbia, secondo British "Indipendent" e "Telegraph".

(ANA-MPA)

Messaggi Popolari

Per Saperne Di Più