Problemi economici: il loro impatto sulla salute del cervello

Anonim

Gli effetti dei problemi economici sulla salute del cervello sono stati studiati dagli scienziati dell'Università di Miami.

I ricercatori hanno osservato per quasi 25 anni circa 3400 volontari, di età compresa tra 18 e 30 anni nel 1985-1986, che hanno partecipato allo studio.

I volontari hanno fornito sei volte i dati analitici del 2010 sulle loro entrate e passività finanziarie, rispetto alla soglia di povertà stabilita dal governo degli Stati Uniti.

Sulla base delle loro risposte, i volontari sono stati divisi in quattro categorie: quelli che non erano mai poveri, quelli che erano poveri per meno di un terzo del periodo di follow-up, quelli che erano poveri da un terzo a quasi il 100% del periodo di follow-up, e quelli che erano poveri dall'inizio alla fine dello studio.

Alla fine dello studio, i volontari hanno subito tre test di memoria, memoria e velocità di elaborazione delle informazioni per valutare l'invecchiamento del loro cervello.

Coloro che avevano problemi finanziari avevano funzioni mentali peggiori, la differenza era particolarmente evidente nella velocità dell'elaborazione delle informazioni. Infatti, più lunghi erano i problemi economici, più la funzione cognitiva era.

Questi risultati suggeriscono che la povertà può essere un fattore che contribuisce all'invecchiamento cerebrale, i ricercatori scrivono nell'American Preventive Medicine Review (AJPM).

Ma non hanno dimostrato una relazione di causa-effetto tra la scarsa situazione finanziaria e la salute e l'invecchiamento del cervello, si sono precipitati a chiarire.

Si stima che quattro persone su cinque vivano vicino o sotto la soglia di povertà almeno una volta nella vita.

Messaggi Popolari

Per Saperne Di Più