"Offri" in Medicina il nuovo libro di L. Grigorakos

Anonim

Numerose persone, rappresentanti di spicco della comunità scientifica e alti uomini politici hanno "salutato" con i migliori auguri il nuovo libro di Leonidas Grigorakos, vice ministro della Sanità, che ha iniziato il suo viaggio ufficiale dopo la sua presentazione di lunedì 22 dicembre, presso l'Old Parliament House.

Mr. Grigorakos, intensivo di pneumologo, se. Professore presso l'Università di Atene e per anni Direttore dell'Unità di Terapia Intensiva presso l'Ospedale KAT, con il libro "Unità di terapia intensiva, Deficit respiratorio e Respirazione meccanica prima e dopo" consegna un lavoro di riferimento per ogni medico e infermiera, uno un libro che diventerà un manuale necessario per gli studenti di medicina, come rilevato dagli oratori.

Il deputato di Nuova Democrazia di Atene Nikitas Kaklamanis, Arta di SYRIZA, Olga Gerovassili, ex Ministro della Sanità e dell'Istruzione, Marietta Giannakou, Professore di Cardiologia all'Università di Atene, Membro del Pasok Dodecaneso ed ex Ministro della Salute Dimitris Kremastinos e Un membro del Parlamento di Atene, DIMAR, e il professore dell'Università di Atene, Yiannis Panousis, sono stati i principali oratori nella presentazione del libro. Coordinatore della discussione è stato Chrysavgi Atsidakou, avvocato-giornalista.

Per oltre un decennio, più di 150 scienziati, medici di tutte le discipline coinvolte in un'unità di terapia intensiva, hanno lavorato sotto la guida e la supervisione di Mr. Grigorakos fino all'arrivo dell'ultimo punto del libro. Questo è un progetto di 1.100 pagine che si occupa di molte questioni che sorgono all'interno di un'unità intensiva, scritte in termini comprensibili, che obbediscono alle regole della scienza e della tecnologia e che tengono conto della pratica corrente in Grecia.

Il Nikos Kaklamanis Nikos Kaklamanis si è fermato nei momenti emozionanti che il medico vive in Intensivo, l'alternanza tra la vita e la morte e il problema del trapianto. "Il tuo uomo non torna indietro, dai vita a ciò che ti manca" era il messaggio di Mr. Kaklamanis che si riferisce ai momenti difficili per i medici, ma soprattutto per la famiglia, quando una vita umana si perde e si può essere vinti da un innesto .

"La salute è nell'intensità", ha detto Olga Gerovassilis, tra le altre cose nel suo discorso, riferendosi alla continua riduzione della spesa pubblica, al deprezzamento del settore pubblico in generale e della salute pubblica in particolare. Quando il costo è da una parte e la vita umana dall'altra parte, le scale dovrebbero essere inclinate alla seconda, ha sottolineato. Dei 450 posti letto disponibili in ICU nel paese, 150 sono chiusi a causa della sottosviluppo e del sottofinanziamento. Se prendiamo in considerazione le particolarità geografiche del paese, parliamo addirittura della non esistenza delle unità di Intensity per regione, sottolinea la signora Gerovassilis, che ha anche aumentato la sussistenza nell'EKAB. Da un trasporto inadeguato o dall'attesa di un letto in Intensivo, o sono state perse vite che avrebbero potuto essere salvate oi pazienti sopravvivono con gravi disabilità che potrebbero anche essere evitate.

La medicina d'urgenza, in particolare nelle unità di terapia intensiva, mostra la salute di uno stato, è un campione di cultura, ha sottolineato Marietta Giannakou. Non ci sono mai stati letti intensivi in ​​Grecia, in un paese che ha un'incidenza particolarmente elevata di incidenti stradali, ha osservato. "Saremo ancora in crisi per un lungo periodo, ma le unità di terapia intensiva devono resistere, nonostante i maggiori costi di cui hanno bisogno per operare, la continua riqualificazione del personale e la necessità di aggiornamenti tecnologici".

Il signor Kremastinos era particolarmente preoccupato per la necessità di non interferire con la funzione medica, in particolare con il servizio accademico in ambito politico. In questo spirito, sia il libro che la presenza del signor Grigorakos sono sulla strada giusta della convivenza politica e medica, ha osservato. Riferendosi anche a Mr. Kremastinos sulla questione dei trapianti, che "non va bene in Grecia", ha detto, ha chiesto alla Chiesa di adottare ufficialmente la donazione di organi per contribuire ad aumentare la consapevolezza del mondo. Al signor Kremastios il metropolita di Dodoni Chrysostomos, che ha rappresentato l'arcivescovo Ieronymos all'evento, ha risposto un po 'più tardi. Almeno venti anni fa, il sig. Chrysostomos aveva tenuto dei simposi sul trapianto di organi e sulla donazione.

L'ultimo oratore era Yannis Panousis, che come unico non-medico degli oratori, faceva riferimento alla dimensione filosofica nella relazione tra medico-paziente e società-dottore. Il detto popolare "salute sopra tutto" e la somiglianza del dottore in terapia intensiva come "un piccolo dio", poiché è la persona diretta salva-vita, rivela una specie di fede religiosa che abbiamo stabilito in medicina, Panousis. Seguendo una serie di argomenti sulla bioetica, ha concluso dicendo che il libro di Leonida Grigorakos è un'altra opportunità per riflettere sulla relazione paziente-medico.

"Intensivo è una storia difficile, ha un sacco di solitudine", ha detto il signor Grigorakos, che ha intensificato l'ultima. Nel suo breve discorso ha ringraziato i suoi collaboratori che hanno contribuito al completamento del libro, i "meravigliosi colleghi" che hanno parlato all'evento, ma anche tutti coloro che hanno riempito lo spazio dentro e fuori l'Old Parliament Hall.

Si segnala che all'evento hanno partecipato il vice primo ministro e il presidente del PASOK Evangelos Venizelos, il ministro della giustizia Charalambos Athanassiou, viceministro dello sviluppo rurale e dell'alimentazione, signor Paris Koukoulopoulos, vice ministro dell'interno George Doliotis, viceministro della sanità Katerina Papakosta, vicepresidente del Parlamento Yiannis Dravelegas, Vice Ministro della Cultura Angela Gerekou, Marios Salmas, Yiannis Michelakis, Vasilis Economou, Sylvana Rapti, Paraskevas Avgerinos, Kostas Laliotis, Sifis B Nirvos Rovlia, portavoce del PASOK Dimitris Karydis, GS Transparency Giorgos Sourlas, il presidente dell'Associazione medica panellenica Michalis Vlastarakos, l'ex presidente EOF Dimitris Lindgeris, il metropolita Dodonis Chrystostomos e Metropolitan Photias Theoktistos .

"Offri" in Medicina il nuovo libro di L. Grigorakos

Messaggi Popolari

Per Saperne Di Più