IINAP: Intervento nel CAT per la presenza di un ufficiale di polizia all'interno dell'ICU

Anonim

"Gli ospedali sono case di cura, non repressione dello stato", afferma Panos Papanikolaou, segretario generale della Federazione degli ospedali della Grecia (OENGE), riferendosi al fatto che un sedicenne di Intenstika è ricoverato in ospedale dopo gli episodi in Exarcheia .

Secondo lui, l'Associazione Ospedaliera dei Medici di Atene-Pireo (ΕΙΝΑΑΠ) è intervenuta nell'amministrazione dell'ospedale KAT, su iniziativa del "Joint Movement for the Overthrow", per "l'inaccettabile fatto della presenza di una guardia di polizia nell'area del reparto di terapia intensiva". dove è ricoverato in ospedale (cannulato da sedazione farmacologica e ventilazione meccanica) di un sedicenne ferito.

Al di là della cosa apparentemente ridicola (a guardia di un paziente che soffre di gravi sofferenze, intubato, depresso e ventilato meccanicamente), è inconcepibile alle guardie della polizia suicida in terapia intensiva ", afferma Papanikolaou.

"Chiediamo che i ministri della sanità, signor Xanthos e Polakis, non" prendano la Nissan ", ma intervengano direttamente con entrambi Tosca ed EL.AS e con i comandanti dell'ospedale per evitare questi fenomeni inaccettabili", conclude Sig. Papanikolaou.

Leggi di più:

FIC: False promette Tsipras per giustizia sociale e sollievo

Messaggi Popolari

Per Saperne Di Più