La prima epidemia di Ebola ha colpito nell'Antica Atene, secondo un professore americano

Anonim

La prima epidemia di Ebola registrata ufficialmente avvenne nel 1976 nella Repubblica Democratica del Congo - allora nota come Zaire. Tuttavia, Powel Kazanjian, professore di storia e malattie infettive dell'Università del Michigan, sostiene che il primo focolaio del virus è stato probabilmente registrato nell'antica Grecia 2.400 anni fa ed è l'epidemia che conosciamo come il malato di Atene.

Residui di DNA simili a quelli del virus Ebola sono stati rilevati, ovviamente, in varie specie di roditori risalenti a 20 milioni di anni fa. È probabile che l'ebola sia stata trasmessa dall'uomo ai roditori molto prima che venisse riconosciuta per la prima volta nel 1976, afferma Kazanjian in Live Science.

In uno studio pubblicato da un professore all'Ispettorato di Malattie Infettive Cliniche, l'epidemia che divenne nota come la Lime di Atene o Sindrome di Tucidide, un'epidemia che si verificò nel 430 aC, durante la guerra del Peloponneso e durò cinque anni, forse causati dal virus Ebola.

Il nome Sindrome di Thoukididis sorse perché Tucidide fece il record storico della guerra e uccise persino la peste.

L'epidemia che ha colpito l'Atene antica è stata caratterizzata dall'improvvisa comparsa di febbre, mal di testa, stanchezza e dolore allo stomaco e alle estremità e accompagnata da vomito ripetuto. Anche quelli che riuscirono a sopravvivere dopo sette giorni mostrarono una grave diarrea. I sintomi, secondo i documenti storici, erano arrossamento degli occhi, singhiozzo e sanguinamento dalla bocca, tosse, convulsioni, confusione, eruzioni cutanee o persino cancrena.

Si dice che la peste sia arrivata nell'antica Atene dal sud dell'Egitto, dove si sono verificate le più recenti epidemie del virus Ebola. Nei tempi antichi, le popolazioni di questa regione arrivarono in Grecia per lavorare come agricoltori o domestici, probabilmente portando con sé la malattia.

I sintomi, l' alto tasso di mortalità e l' origine della malattia di Atene sono in linea con i dati corrispondenti disponibili per i ricercatori sull'Ebola.

La malattia di Atene è stata occasionalmente attribuita a molte cause diverse, come il tifo, il vaiolo, il morbillo e la peste inguinale, ma Kazanjian sostiene che nessun'altra malattia oltre all'ebola è così simile alla malattia che aveva colpito Atene all'epoca. Il professore ammette ovviamente che la sua teoria potrebbe non essere corretta e che la vera causa della pestilenza rimane controversa.

Messaggi Popolari

Per Saperne Di Più