Fattori che influenzano l'efficacia degli antibiotici - Ricerca con "firma" greca

Anonim

L'efficacia degli antibiotici può essere modificata se combinata con altri farmaci o con additivi alimentari, come dimostrato da una nuova importante ricerca europea guidata da uno scienziato greco.

A seconda di ciascun antibiotico, alcune combinazioni possono renderle meno efficaci o, al contrario, più efficaci, rendendole in grado di superare la resistenza che alcuni batteri sviluppano contro gli antibiotici.

I ricercatori, guidati dal Dr. Athanasios Typas del Laboratorio europeo di biologia molecolare (EMBL) di Heidelberg, che ha pubblicato la pubblicazione pertinente sulla rivista Nature, hanno studiato circa 3.000 combinazioni di farmaci su tre diversi batteri patogeni. È il primo test su larga scala di combinazioni farmaceutiche in laboratorio su diversi microbi.

Dato che l'abuso di antibiotici ha innescato una crescente resistenza dei batteri, gli scienziati stanno cercando - oltre a nuovi antibiotici - nuove combinazioni di farmaci esistenti per combattere pericolose infezioni batteriche. Il nuovo studio ha scoperto che molte combinazioni rendono gli antibiotici meno efficaci ma hanno anche trovato più di 500 combinazioni che hanno migliorato l'azione .

La combinazione più efficace trovata è l'accoppiamento della vanillina (che conferisce alla vaniglia il suo sapore caratteristico) alla speckinomicina antibiotica, che è stata scoperta nei primi anni '60 per trattare la gonorrea ma ora è usata raramente, a causa della resistenza che i batteri hanno sviluppato contro di essa.

Tuttavia, è stato ora rivelato che, insieme alla vanillina, questo antibiotico può essere di nuovo molto utile e sfruttato contro molti più microbi. Sorprendentemente, i ricercatori hanno scoperto che, a differenza della loro sinergia con la spectinomicina, quando la vanillina si "accoppia" con altri antibiotici, indebolisce la loro azione.

La stampa ha espresso ottimismo sul fatto che le combinazioni farmaceutiche appropriate, anche quelle che riducono l'inefficienza degli antibiotici, possono in definitiva giovare alla salute umana perché hanno una selettività nella loro azione.

Ha affermato che "gli antibiotici possono portare a perdite collaterali ed effetti collaterali perché indirizzano anche le cellule sane, ma gli effetti di specifiche combinazioni farmaceutiche sono altamente selettivi e spesso interessano solo poche cellule batteriche, e potremmo usare tali combinazioni in futuro prevenire selettivamente gli effetti dannosi degli antibiotici sui batteri sani, che ridurranno anche lo sviluppo della resistenza batterica poiché i batteri sani non saranno più sotto pressione per sviluppare resistenza agli antibiotici, che saranno poi trasportati a batteri pericolosi ".

Saranno necessari studi di alcune promettenti combinazioni in animali sperimentali e quindi studi clinici nell'uomo prima che alcune combinazioni siano ampiamente utilizzate nei trattamenti.

(Fonte: RES-MPE)

Messaggi Popolari

Per Saperne Di Più