Il sottosuolo e l'immigrazione sono un problema per la società greca

Anonim

L'indecorosità colpisce gravemente la Grecia, come illustrato dai nuovi dati ELSTAT, in cui le nascite sono molto più basse delle morti.

Allo stesso tempo, l'immigrazione, a seguito della prolungata recessione, sigilla il nostro paese, creando nuovi fatti sulla società e sull'economia.

In particolare, secondo le cifre diffuse dall'Autorità statale greca, la popolazione permanente del paese nel 2017 è stata stimata in 10.768.193 persone (5.221.277 uomini e 5.546.916 donne), in calo dello 0, 14% rispetto al 2016 .

Secondo l'autorità statale ellenica, "questo sviluppo è il risultato della naturale diminuzione della popolazione, che ammonta a 25.887 persone (92.898 nascite contro 118.785 morti) e la migrazione netta stimata a 10.332.

La popolazione di età compresa tra 0 e 14 anni era il 14, 4% della popolazione totale, rispetto al 64% e al 21, 6% della popolazione di 15-64 e 65 anni, rispettivamente. L' indice di invecchiamento (popolazione di età pari o superiore a 65 anni nel gruppo di età 0-14 anni) era 149, 2.

La migrazione netta è stata stimata in 10.332 persone, corrispondenti a 116.867 immigrati in entrata e 106.535 in uscita. Nel 2015 la migrazione netta è stata stimata a -44.905 persone (64.446 in arrivo e 109.351 immigranti in uscita). Va notato che i dati sull'immigrazione e la popolazione in arrivo includono anche persone che erano nel nostro paese nel 2017 a causa della crisi dei rifugiati.

La Grecia sta invecchiando pericolosamente: dopo la crisi economica, la crisi e la demografia

Disoccupazione e immigrazione feriscono la Grecia - dati dell'OAED sulla malattia

Messaggi Popolari

Per Saperne Di Più