Aglio: quali germi resistenti combattono

Anonim

L'allysin, il composto di organotina e il principale ingrediente bioattivo dell'aglio, che è dovuto al suo intenso odore, può essere molto efficace nel combattere le infezioni a causa di germi resistenti ai farmaci convenzionali.

I ricercatori dell'Università di East London hanno usato una crema contenente allyzine, il principio attivo dell'aglio, per combattere i ceppi di stafilococco MRSA.

Fin dalla sua applicazione, è stato trovato che l' alisina a bassa concentrazione (32 ppm) ha inibito la crescita del microbo, mentre aumentando ulteriormente la sua concentrazione (a 256 ppm) ha avuto un effetto germicida.

Secondo i ricercatori, le possibilità di sviluppare resistenza allilzina da questi ceppi di stafilococco sono molto piccole. Sebbene ci siano microbi che non sono influenzati dall'azione di allysin, nessuno di loro sensibili a questo ha sviluppato resistenza fino ad oggi.

In un secondo studio, condotto presso la National University of Illinois Health Sciences, è stato studiato l'effetto dell'allizina su un altro tipo di microbi resistenti, gli enterococchi resistenti alla vancomicina (VRE). Si è constatato che l'estratto di aglio non "uccide" i germi, ma ha interrotto la loro moltiplicazione.

I ricercatori del secondo studio hanno riferito che l'aglio può essere particolarmente utile nel controllare i microbi trovati principalmente nell'intestino crasso, perché il 20% della quantità assunta con il cibo viene quasi eliminato attraverso l'intestino.

La scoperta è molto importante, poiché i preparati all'aglio sono considerati particolarmente sicuri per i pazienti rispetto ad altri medicinali.

Messaggi Popolari

Per Saperne Di Più