Un'infermiera descrive al cancelliere tedesco "che cosa sei Mori?"

Anonim

Lettera di un infermiere tedesco di Medici senza frontiere, da Moria a Angela Merkel.

In occasione della visita del Cancelliere in Grecia, Cordoula Hefner, che lavora nel campo di mezza estate di Moria, descrive le condizioni in cui vivono migliaia di rifugiati.

"5.700 persone, tra cui 1.800 bambini vulnerabili, vivono a Moria in completa miseria, e circa 2.700 persone vivono in scene a temperature molto basse e condizioni di vita inaccettabili, e vediamo più di 100 bambini con infezioni respiratorie, diarrea, molti di questi incidenti sono direttamente collegati alle misere condizioni di vita e sono esacerbati da loro ", scrive l'infermiera.

"Neonati in scene con una temperatura appena al di sopra della luna ... Le persone si fermano ogni giorno in coda per 3 ore al freddo per colazione, pranzo e cena ... Ragazzi che non possono parlare a causa delle terribili situazioni che hanno dovuto affrontare. . "Sono alcune delle immagini che descrive.

Aggiunge che lei, in quanto cittadina europea, ha una grande responsabilità nel garantire che "i rifugiati e gli immigrati siano trattati con dignità e rispetto e che i loro diritti siano rispettati". Ma si chiede "se l'Europa crede davvero che tutti questi problemi possano e debbano essere risolti da organizzazioni non governative".

Hefner invita il cancelliere tedesco a visitare le isole dell'Egeo orientale e vedere da vicino come "vivono le persone a cui è affidata l'Unione europea".

Messaggi Popolari

Per Saperne Di Più