Disagio allo stomaco: quali 5 malattie comuni sono associate

Anonim

Si stima che 1 su 5 persone faccia spesso fastidio come dolore e fastidio allo stomaco o all'addome, gonfiore, rigurgito o stitichezza.

I problemi gastrointestinali sono molto comuni, specialmente nelle donne.

Vedi le 5 condizioni di stomaco più comuni e come sono trattati:

Reflusso gastroesofageo

Il reflusso gastroesofageo è il rigurgito del contenuto gastrico nell'esofago che provoca esofagite. È caratterizzato come una malattia quando provoca il danno all'esofago o influenza la qualità della vita con due o più episodi di bruciore di stomaco epigastrico settimanale. È una malattia che affligge milioni di persone in tutto il mondo. I sintomi includono, ma non sono limitati a, bruciore di stomaco, senso di oppressione e dolore allo stomaco dopo aver mangiato.
Gli obiettivi del trattamento della malattia da reflusso gastroesofageo sono di alleviare i sintomi. Esistono mezzi non farmaceutici come il cambiamento dello stile di vita, che è molto importante per evitare la regressione.

Tali misure includono pasti piccoli e frequenti, evitando di dormire dopo pranzo per 2-3 ore, evitando i pasti a tarda notte, riducendo il consumo di caffè, tè, alcol e alcol, combattendo l'obesità, ecc.

indigestione

La dispepsia non è una malattia ma una serie di sintomi. È il malfunzionamento del sistema digestivo che causa difficoltà digestive. I sintomi principali sono gonfiore, fastidio e dolore nella parte superiore dell'addome, cioè nella zona in cui si trova lo stomaco. È accompagnato da indizi, tagli, a volte con vomito e anoressia. Ci possono anche essere bruciore di stomaco, che è una sensazione di bruciore dietro il torace (una bruciatura retrospettiva di solito a causa del ritorno del contenuto dello stomaco all'esofago).
Per evitare l'indigestione evitare cibi piccanti e cibi grassi, masticare bene i cibi, andare a dormire almeno due ore dopo l'ultimo pasto ed evitare alcol e vestiti stretti e attillati.

Sindrome dell'intestino irritabile

La sindrome dell'intestino irritabile è un disturbo funzionale comune del tratto gastrointestinale manifestato da sintomi persistenti. I sintomi variano da persona a persona ma di solito includono dolore addominale, sensazione di sazietà e gonfiamento e cambiamenti o abitudini intestinali. Si manifesta con costipazione (difficoltà di svuotamento intestinale o meno di 3 feci a settimana) o diarrea (feci frequenti o molto acquose e necessità pressanti di svuotamento) o alternanza di stitichezza e diarrea.
Non provoca complicazioni significative e il suo trattamento si basa principalmente sulla prevenzione e sulla formazione della gestione dei sintomi. Suggerimenti su dieta, abitudini alimentari e stile di vita aiutano molti malati.

costipazione

La stitichezza è considerata in grado di ridurre la frequenza delle feci a meno di 3 a settimana o la necessità di aumentare significativamente la pressione per raggiungere la defecazione.
La stitichezza non è una malattia, ma un sintomo, che può essere idiopatico o può essere una manifestazione di molte malattie e disturbi. Quasi tutte le persone in alcune fasi della loro vita soffrono di stitichezza, che non è né permanente né grave. È importante capire cosa lo causa, in modo che qualcuno possa prevenirlo e trattarlo.

Dolore addominale

Il dolore addominale è il dolore che si sente tra il petto e l'inguine. Questa zona è spesso indicata come stomaco o addome. Tutti provano dolore alla pancia a un certo punto della loro vita. Il più delle volte, non è causato da un serio problema medico. È quattro volte più comune nelle donne rispetto agli uomini.
Poiché il dolore addominale è associato a molti disturbi diversi, è necessario sapere quando rivolgersi immediatamente a un medico. In molti casi puoi semplicemente aspettare, usare un trattamento a casa e chiamare il medico più tardi solo se i sintomi persistono.

Messaggi Popolari

Per Saperne Di Più