Intolleranza al glutine: il ruolo delle infezioni nell'infanzia

Anonim

La celiachia o l'intolleranza al glutine è una malattia dell'apparato digerente che distrugge l'intestino tenue e interferisce con l'assorbimento dei nutrienti del cibo.

Le persone che hanno la celiachia non possono tollerare il glutine, una proteina di grano, segale e orzo.

Il glutine si trova principalmente negli alimenti, ma può anche essere trovato in prodotti di uso quotidiano come medicinali, vitamine e cosmetici.

Negli ultimi anni c'è stato un significativo aumento della celiachia.

Alcune ricerche suggeriscono che le infezioni infantili possono avere un ruolo nell'apparizione della celiachia.

Un recente studio condotto da scienziati dell'Università di Napoli ha concluso che le infezioni nell'infanzia sono una possibile causa della malattia celiaca in quelle con predisposizione genetica.

Il nuovo studio ha utilizzato un gruppo prospettico per studiare per sei anni un gruppo di bambini che erano noti per essere a rischio di sviluppare la malattia celiaca.

Come spiegano gli autori, lo scopo dello studio era quello di "esplorare la relazione tra eventi clinici precoci (comprese le infezioni) e lo sviluppo celiaco in un gruppo prospettico di bambini con predisposizione genetica".

Gli scienziati hanno studiato un totale di 373 neonati con almeno un parente celiaco. I bambini sono stati sottoposti a esami del sangue ogni 4 settimane per i primi 6 mesi e poi ogni 3 mesi fino ad un anno. All'età di 1-3 ogni 6 mesi e poi una volta all'anno fino all'età di 6 anni.

Durante lo studio, il 6% dei bambini è stato diagnosticato con malattia celiaca all'età di 3 anni, il 13, 5% all'età di 5 anni e il 14% all'età di 6 anni.

I ricercatori hanno scoperto che la gastroenterite e le infezioni respiratorie durante i primi due anni di vita dell'utero hanno raddoppiato il rischio di sviluppare la malattia celiaca.

Secondo la ricercatrice Renata Auricchio, "è possibile che l'infezione precoce stimoli un profilo immunitario geneticamente predisposto che contribuisca al passaggio dalla tolleranza all'intolleranza al glutine".

La ricerca è stata pubblicata sulla rivista Pediatrics.

Messaggi Popolari

Per Saperne Di Più