Indagine sui conducenti non vedenti con patente di guida

Anonim

Dozzine di casi di indennità per cecità, i cui beneficiari erano titolari di una patente di guida, sono stati indagati da ELAS "non corrotto" a Salonicco

L'indagine è iniziata dopo un esame preliminare e si è concentrata sulle indennità fornite dai servizi sociali di Salonicco per vedere se ci sono casi di "scimmia" cieca.

Un totale di 196 casi ciechi sono stati esaminati dall'ELAS e dalle direzioni delle indennità di trasporto e di assistenza sociale e risulta che 14 beneficiari, dopo l'approvazione della concessione dell'indennità per non vedenti, hanno apportato modifiche alla patente di guida, il che ha destato sospetti.

Queste conversioni riguardavano rinnovi di licenze, modifiche da una categoria di guida a un'altra, ecc.

Dall'ulteriore indagine sui casi "sospetti", è emerso che 11 dei suddetti titolari di patente di guida non avevano la capacità di guidare, il che solleva dubbi su quali siano state le suddette conversioni, ma anche su chi ha accettato di farlo.

Negli altri tre casi le "guide" non sono state esaminate.

Per il resto dei casi, nessuna obiezione è stata trovata.

Il fascicolo, che era stato creato dalla sottocommissione per gli affari interni della Grecia settentrionale, è stato inoltrato alla Procura di Salonicco.

Messaggi Popolari

Per Saperne Di Più