Scontri galoppanti in Grecia

Anonim

La mancanza di informazioni, soprattutto tra i giovani, e gli ampi flussi migratori che attraversano la Grecia sono, secondo i dermatologi-afrodisiologi, il principale fattore nell'aumento verticale delle epidemie nel nostro paese.

"Gli organismi competenti e la comunità scientifica devono suonare l'allarme prima che la situazione diventi incontrollabile per la salute pubblica" sottolinea in occasione della Giornata mondiale contro l'AIDS, l'eminente dermatologo-afrodisiaco Apostolos Karales, direttore della Clinica Dermatologica dell'Ospedale Nautico Atene.

Secondo lui, è necessaria particolare attenzione e vigilanza, poiché sembra che la maggior parte dei cittadini abbia dimenticato le misure precauzionali per le malattie a trasmissione sessuale .

La responsabilità di questo sviluppo sfavorevole, come dicono gli afrodisiacologi, è che negli ultimi anni il peso della campagna di informazione globale è precipitato all'AIDS.

"In occasione della Giornata mondiale contro l'AIDS (1 ° dicembre), è bene ricordare che esistono altre malattie a trasmissione sessuale per le quali dovremmo prendere misure precauzionali", ha affermato Karalexis.

CONOSCENZA DELLE MALATTIE

Sifilide, gonorrea, infezioni da clamidia, herpes genitale, singhiozzo batterico, infezioni da papillomavirus umano (verruche), epatite e tricomoniasi sono il principale gruppo di afrodisiaci che negli ultimi anni hanno recuperato terreno in Grecia .

sifilide

Secondo uno studio epidemiologico sull'eventualità di nuovi casi di sifilide presso l'ospedale "Andreas Sygros", un aumento del 38% è stato registrato tra il 2003 e il 2010, secondo l'HCDCP.

Pertanto, su 116 incidenti nel 2003, abbiamo raggiunto 160 nel 2010, mentre nel 2010 sono stati segnalati 241 incidenti su base nazionale, di cui 209 uomini (86, 7%) e 32 donne (13, 3%).

La fascia d'età principale colpita è da 25 a 34 in entrambi i sessi.

gonorrea

I dati del Centro nazionale per Gonococcus (Istituto Pasteur) mostrano i focolai da 108 nel 1990 a 312 nel 2010.

Per i 266 casi noti per essere di genere, 260 (97, 7%) erano maschi e solo 6 donne. La fascia di età principale degli uomini colpiti va dai 25 ai 34 anni.

verruche

Le statistiche mostrano che le verruche, nonostante l'uso del vaccino, sono ancora la principale causa delle più comuni malattie a trasmissione sessuale, grazie alle quali, negli ultimi anni, c'è stata una tendenza al ribasso nelle epidemie di pazienti in alcuni paesi.

All'ospedale nautico di Atene e all'ospedale "Andreas Sygros" il numero di pazienti con verruche è quasi raddoppiato nel periodo 2006-2011.

Le verruche sono piccoli coni e di solito compaiono nei genitali della donna e del maschio (18-35 anni). I fattori di rischio per la comparsa di verruche sono il numero più alto di partner sessuali, l'inizio della vita sessuale in giovane età e il fumo. Sono trattati con farmaci topici, crioterapia, interterrorismo, rimozione chirurgica e laser.

I vaccini disponibili per HPV (verruche) sono due, bivalenti e quadrupli, che sono inclusi nel nostro paese nel programma nazionale di vaccinazione dal 2008.

AIDS

I dati epidemiologici di HCDCP per il periodo 2010-2015 registrano 530 casi nel 2010, che sono saliti a 1.059 nel 2012, vale a dire un tasso di crescita del 100%, quindi cadono al 2014, a 802 e il 2015 a 667 nuovi casi.

Dei 667 nuovi casi nel 2015, l'88, 5% erano uomini e l'11, 5% erano donne.

"Le misure di prevenzione e protezione che tutti dobbiamo adottare per prevenire la trasmissione di malattie sessualmente trasmissibili sono l'uso di un preservativo, la selezione stabile dei partner e la vaccinazione contro l'HPV", conclude Karalexis.

Messaggi Popolari

Per Saperne Di Più