Fiestaine: la sostanza anti-invecchiamento presente in mele, fragole e cipolle

Anonim

Una sostanza naturale che può rallentare il processo di invecchiamento ha scoperto scienziati dagli Stati Uniti. Si chiama fistinina e si trova in molti frutti e verdure, come mele, fragole e cipolle.

Un fattore chiave nel processo di invecchiamento è la cosiddetta "senescenza cellulare", cioè il danno cellulare correlato all'età. Quando una cella attraversa questa fase, non può più essere divisa. Rilascia anche segnali infiammatori che avvisano il sistema immunitario di agire per "pulire" la cellula danneggiata.

In giovane età, il nostro corpo è in grado di rimuovere facilmente le cellule invecchiate, ma con l'età, questa capacità diminuisce. Il risultato è l'accumulo di cellule danneggiate, che a sua volta innesca una lieve infiammazione e attiva gli enzimi di rottura.

Uno studio precedente pubblicato sulla rivista Nature Medicine ha indicato che i senolytics - particelle che prendono di mira le cellule di invecchiamento e li distruggono per prevenire o rallentare il processo di invecchiamento - possono prolungare la vita e migliorare salute umana.

I ricercatori che hanno partecipato a questo studio hanno unito le forze per guardare le eroine più potenti che hanno messo un freno all'invecchiamento.

A tal fine, i ricercatori hanno testato come 10 diversi flavonoidi, sostanze naturali con attività antiossidante e antinfiammatoria, interagiscono con un gruppo di animali sperimentali anziani (topi).

Tra tutte le sostanze esaminate dai ricercatori, era più efficace la phiostina, che si trova naturalmente in un'ampia gamma di prodotti vegetali come mele, fragole, cipolle, cetrioli e uva .

Quando i ricercatori hanno dato ai topi la fagocitina, hanno notato una riduzione del numero delle loro cellule invecchiate, dando loro più anni di vita e una salute migliore.

Secondo Paul Robbins, uno dei ricercatori che ha studiato l'effetto del fistinin dell'Università del Minnesota, "le nuove scoperte suggeriscono che possiamo prolungare il periodo di buona salute anche verso la fine della vita ". Robbins aggiunge che lo studio è il primo passo di un grande viaggio di ricerca, durante il quale verranno poste risposte a domande importanti, come quella che è la dose appropriata di fistatina che porterà a notevoli effetti positivi.

Le nuove scoperte sono pubblicate in dettaglio nella rivista EBioMedicine.

Messaggi Popolari

Per Saperne Di Più