Il Prof. Th. Zanos che "legge" i segnali delle persone immunitarie del cervello parla con (vid)

Anonim

Il ricercatore greco Theodore Zanos e il suo team negli Stati Uniti sono i primi al mondo a decodificare i segnali speciali che utilizzano il sistema nervoso per "comunicare" il cervello con le condizioni del sistema immunitario e i segni dell'infiammazione.

Come spiega su Onmed.gr, leggere questi segnali nervosi e messaggi relativi al cervello sulla salute del corpo è visto come un importante passo avanti nel campo della bioelettronica in quanto fornisce nuove possibilità per lo sviluppo di dispositivi innovativi che consentire la diagnosi e il trattamento di varie malattie in futuro.

Vedi l'intervista che ha dato via Skype alla giornalista Natassa Spagadorou:

Theologos Zanos, un assistente professore presso il Centro di Bioinformatica dell'Istituto di ricerca medica di Feinstein e il Dipartimento di medicina molecolare della Hofstra / Northwell Medical School di New York, ha pubblicato la rivista nel PNAS (National Academy of Sciences) .

Era già noto che il nervo vago controlla la produzione di citochine, molecole che favoriscono l'infiammazione in molte malattie. Tuttavia, non è noto se ciascuna diversa citochina invia al cervello le proprie informazioni separate sul sistema immunitario e l'infiammazione. Il Dr. Zanos e i suoi colleghi sono riusciti con successo a esprimere i sistemi neurali separati che inviano due citochine, IL-1β e TNF .

Nuove scoperte ...

"I nostri risultati", ha detto il dottor Zanos, "dimostrano che è possibile rilevare i segnali specifici delle citochine dai recettori del corpo al cervello attraverso i segnali elettrici che attraversano il nervo vago, e ora utilizzeremo nei futuri studi bioelettronici questi i metodi di decodifica dei segnali neurali per decodificare i segnali nervosi di un'ampia varietà di condizioni mediche. Questo è un passo fondamentale nello sviluppo di pacchetti diagnostici e terapeutici innovativi bene ".

Ha detto: "Questi sono i primi passi di uno sforzo che facciamo per creare una tecnologia in grado di diagnosticare malattie specifiche prima che compaiano i loro sintomi ." I principali risultati dello studio sono che il nervo vago contiene informazioni codificate su sostanze specifiche legati all'infiammazione e al sistema immunitario, e d'altra parte possiamo registrarli e decodificarli con una combinazione di tecnica chirurgica, elettrodi e algoritmi ".

L'importanza del nuovo studio ...

L'importanza del nuovo studio, ha dichiarato Zanos, "non è solo che questi segnali vengono rilevati per la prima volta, ma anche che abbiamo creato una metodologia che vogliamo applicare ad altri nervi e al cervello in modo da poter identificare simili segnali e altre malattie, diverse da quelle relative al sistema immunitario e l'infiammazione. già mettendolo in malattie metaboliche come il diabete. inoltre, laboratori di lavoro, come mio fratello, Stavros Zanou, che è anche professore presso l'Istituto la Feinstein, la ricerca di modi per utilizzare il nervo vago per il trattamento di malattie cardio-respiratorie e neurologiche. "

La medicina bioelettronica è un campo emergente che combina neuroscienze, biologia molecolare e biomeccanica per sfruttare il sistema nervoso per curare malattie e lesioni senza l'uso di droghe. Già ci sono buone indicazioni che la medicina bioelettronica possa aprire nuovi modi di trattare l'artrite reumatoide, il morbo di Crohn, il diabete, la paralisi, il lupus eritematoso e altri.

"Le scoperte del Dr. Zanou sono un importante passo avanti nel campo della bioelettronica, e sappiamo che il sistema nervoso comunica con il cervello, e ora possiamo imparare il linguaggio che usa per comunicare, che ci permetterà di aiutare il corpo auto-guarigione " , ha detto il presidente di Kevin Tracy del Feinstein Institute.

Chi è Theodore Zanos ...

Thanasis Zanos si è laureato presso il Dipartimento di ingegneria elettrica e informatica dell'Università Aristotele di Salonicco (2004), mentre ha conseguito il dottorato in ingegneria biomedica presso la Scuola politecnica della University of Southern California (2009) sotto la supervisione di un altro greco della diaspora, dal professor Vassilis Marmarelis. Dopo la ricerca post-dottorato presso il Neurological Institute di Montreal in Canada, è diventato un assistente professore presso l'Istituto di ricerca medica di Feinstein (2016), dove è a capo del Laboratorio di decodifica e analisi dei dati neuronali. Insegna anche presso la facoltà di medicina dell'Università Höfstra dal 2016.

Il Prof. Th. Zanos che "legge" i segnali delle persone immunitarie del cervello parla con Onmed

Messaggi Popolari

Per Saperne Di Più