Fertilità: come l'obesità colpisce lei

Anonim

L'obesità causa molti problemi di salute - dal mal di schiena e alle articolazioni al diabete e alle malattie cardiache.

Ma ciò che molti non sanno è che può anche influenzare la fertilità maschile e femminile.

Anche se molte donne in sovrappeso e obese riescono a rimanere incinte e ad acquisire bambini, altre trovano difficile.

Secondo l'American Society of Reproductive Medicine (ASRM), almeno il 6% dei casi di infertilità primaria è dovuto all'obesità femminile. Il principale colpevole è l'estrogeno, l'ormone sessuale femminile prodotto dalle cellule adipose.

Normalmente, gli estrogeni vengono prodotti principalmente dalle ovaie e in quantità inferiori rispetto ad altri tessuti, come il seno e le ghiandole surrenali. Ma quando la donna ha un sacco di grasso corporeo, sono anche prodotte dalle cellule adipose, quindi i loro livelli ematici sono più alti del normale.

Questa sovrapproduzione costringe il corpo a reagire come se le donne prendessero pillole contraccettive, riducendo le possibilità di gravidanza.

Tuttavia, questa non è l'unica conseguenza dell'obesità.

"Molti studi hanno dimostrato che le donne obese soffrono di disturbi nel tratto riproduttivo ipofisario-ipofisario-ovarico, che regola la produzione ormonale dell'organismo", spiega ostetrico-chirurgo, ginecologo Dr. Ioannis P. Vassilopoulos, MD, MSc, specialista in riproduzione assistita. "La conseguenza è che un disturbo mestruale spesso porta all'anabolismo, in cui le uova non si sviluppano correttamente o non vengono rilasciate dai follicoli, con conseguente infertilità".

Studi hanno dimostrato che le donne con un indice di massa corporea (BMI) di oltre 27 hanno una triplice possibilità di anovulazione rispetto alle donne con peso corporeo normale.

Tuttavia, anche quando la donna obesa ha l'ovulazione, la qualità dei suoi ovociti può essere ridotta. Questo probabilmente spiega perché, tra le donne con ovulazione, qualsiasi aumento di BMI di 1 unità sopra i 29 anni, riduce i tassi di gravidanza del 4% entro un anno di sforzo.

Ciò significa che per una donna obesa con BMI 35, le probabilità di gravidanza alla volta sono inferiori del 26% rispetto a quelle di un pari con peso corporeo normale. E se il suo indice di massa corporea è 40, ha il 43% in meno di possibilità di gravidanza.

Il BMI viene calcolato quando il peso corporeo (in chilogrammi) è diviso per il quadrato dell'altezza (in metri). È normale quando varia da 20 a 25 kg / m2. Da 25 a 30 significa che la persona è in sovrappeso, mentre da 30 a oltre significa obesità. Da 40 anni in su significa obesità maligna (o malattia).

Un altro problema con i chili di troppo è che il tessuto adiposo rilascia alcune molecole bioattive (principalmente un gruppo di ormoni chiamati lipocin) che possono interagire con vari meccanismi molecolari che sono legati alla resistenza all'insulina, alla differenziazione degli oociti e alla maturazione loro.

Anche l'impianto dell'embrione nell'utero e in altre funzioni riproduttive può essere compromesso nelle donne obese. E questo può portare a complicazioni come la concezione ritardata, l'aumento dei tassi di aborto e la riduzione della fecondazione in vitro in vivo.

Tuttavia, anche se la gravidanza viene raggiunta attraverso la riproduzione assistita, le possibilità di successo possono essere ridotte. La riduzione è in media del 9% per le donne sovrappeso e del 20% per gli obesi, in base ai dati epidemiologici esistenti.

E agli uomini

L'obesità può anche ridurre la fertilità maschile, probabilmente a causa di una combinazione di diversi fattori. "L'obesità ha dimostrato di causare problemi ormonali e disfunzioni sessuali negli uomini e può anche portare a malattie come il diabete di tipo 2 e l'apnea del sonno, che sono associate a diminuzione dei problemi di testosterone e erezione, " Dr. . Vasilopoulos.

Si stima che ogni 10 chili in più trasportati da un uomo, la sua fertilità sia ridotta del 10% in media.

In un'analisi combinata di molti studi sugli effetti del peso corporeo del padre sulla capacità riproduttiva della coppia, si è riscontrato che gli uomini obesi avevano maggiori probabilità di soffrire di infertilità. Avevano anche una ridotta possibilità di avere un figlio con l'aiuto di extracorporeo. Ciò è probabilmente dovuto al fatto che l'obesità riduce la qualità dello sperma e modifica la struttura fisica e molecolare delle cellule spermatiche.

Altri studi hanno dimostrato che molti uomini obesi hanno un volume basso e una motilità degli spermatozoi ridotta. "La quantità e la qualità dello sperma sono cruciali per la capacità riproduttiva dell'uomo", Dr. Vasilopoulos.

dimagrante

La buona notizia è che gli interventi di perdita di peso, in particolare quando combinano dieta ed esercizio fisico, possono ripristinare la regolarità del ciclo mestruale e migliorare le possibilità di gravidanza.

Gli studi hanno dimostrato che nelle donne con anoressia, potrebbe essere sufficiente perdere il 5-10% del peso corporeo iniziale per ripristinare il rilascio dell'uovo.

Perché, inoltre, la dieta e l'esercizio fisico sono migliori con la compagnia, le coppie hanno bisogno di sapere di avere il doppio delle possibilità di successo quando cercano di perdere peso insieme.

Messaggi Popolari

Per Saperne Di Più